Centrosinistra: Nessun accordo con la maggioranza pentastellata

Rubrica politica di ZEUS, il commento del centrosinistra a cura di Falvio De Santis, segretario del Pd in X Municipio

È notizia degli ultimi giorni che, stando quanto riportato dal quotidiano “Il Messaggero”, il Movimento 5 Stelle avrebbe l’idea di costruire con il Partito Democratico un’alleanza su Roma, partendo proprio dal X Municipio, iniziando a lavorare insieme a partire dalla concessione di una delega per i rapporti istituzionali con la Regione da concedere ad un esponente del Partito Democratico.
Tale operazione verrebbe confermata dall’ex Capogruppo grillino Paolo Ferrara (nonché grande sponsor della Presidente Di Pillo, vista la presenza quasi quotidiana dello stesso negli uffici del X Municipio), operazione resa possibile dal passaggio dell’ex Capogruppo del Pd Athos De Luca al movimento Italia Viva di Matteo Renzi (passaggio di cui si dirà dopo).

Purtroppo per il Consigliere Ferrara però, la maggioranza ha fatto i conti senza l’oste: infatti nessuna richiesta o comunicazione ci è pervenuta da esponenti della maggioranza, né in alcun modo il Partito Democratico ha manifestato l’intenzione di portare avanti una collaborazione sistematica con l’attuale maggioranza.

Infatti, a Roma e nel X Municipio, rimaniamo all’opposizione, contrastando con forza l’attuale maggioranza che ha la gravissima responsabilità di aver portato la nostra città sull’orlo del baratro, senza alcuna prospettiva o visione per il nostro territorio.

Basti pensare alle gravi mancanze di questa maggioranza, dalla questione spiagge a quella dei trasporti, senza dimenticarsi lo stato di manutenzione in cui versano in questo momento le nostre strade, i nostri marciapiedi, i nostri parchi e più in generale ogni bene pubblico presente nel X Municipio.
Inoltre appare complicato aprire un’alleanza di governo con chi, come il Consigliere Ferrara, pubblicava video in cui dava fuoco ad una tessera del Partito Democratico, o con chi, come il Capogruppo Di Giovanni, ha fatto dell’insulto al nostro Partito e ai suoi membri il suo sport quotidiano.

Per questo rigettiamo sin d’ora la proposta avanzata (o non avanzata, questo è un mistero), dal Movimento 5 Stelle, rimanendo ovviamente aperti alla collaborazione nelle sedi opportune per il bene del territorio e sui singoli provvedimenti.

Infine mi sia concesso un ultimo cenno sul passaggio a Italia Viva dell’ex candidato Presidente Athos De Luca: ringraziandolo per il lavoro svolto e augurandogli buona fortuna per il suo futuro, riteniamo sia giusto che rinunci al suo posto in Municipio, permettendo a quegli elettori che hanno scelto il PD alle scorse elezioni di essere rappresentati da un membro della loro comunità.